s
Genfest Italia

"BEYOND ME", al Genfest Italia, per essere artefici di pace e di speranza

Il messaggio di Papa Francesco agli oltre 3000 giovani attesi a Loppiano.

"Essere ovunque artefici di pace e di speranza", è l'augurio che giunge da papa Francesco ai partecipanti al Genfest Italia, con l'incoraggiamento "ad attingere sempre nuova luce da Gesù e dal Vangelo, per camminare uniti e gioiosi sulle strade della condivisione e della solidarietà, mostrando a tutti la bellezza del vivere in comunione". Il pontefice visiterà Loppiano, la cittadella internazionale dei Focolari, sulle colline toscane, il prossimo 10 maggio, nello stesso giorno in cui sarà accolto anche nella comunità di don Zeno Saltini, a Nomadelfia, in provincia di Grosseto.

"Beyond Me" è la tappa italiana del Genfest, un mix di generi - festa, musica, teatro, arte, storie, spiritualità - per portare un unico messaggio: diventare responsabili di sé stessi e del mondo. Sul palco del 1° maggio a Loppiano si alterneranno le storie di Michele Tranquilli (YouAid), Sara Fabris (pittrice), Simone Barlaam(campione paraolimpico di nuoto), George e Michael Nakhla (di Homs, Siria), Alessandra Leanza (volontariato con i bambini Rom in Sardegna), Roberto Spuri (Amatrice) e Elena Sofia Ferri (Arquata del Tronto), Alessio Lanfaloni Maria Chiara Cefaloni (Economia Disarmata), Marco Tancredi Luca Salerno (Dialoghi in Architettura).

Filo conduttore - La voglia di andare oltre i propri limiti e confini per operare un cambiamento personale e soprattutto sociale, e trasformare l'ambiente attorno a sé: da qui il titolo della manifestazione, BEYOND ME e l'offerta di "progetti adottabili" cui partecipare una volta tornati a casa.

L'arte al Genfest - Un corpo coreografico di 100 giovani - tra cui i ballerini di DanceLAB Armonia - costruirà delle figure imponenti per far entrare il pubblico nell'esperienza sensoriale della distruzione della guerra e del terremoto, coordinati e guidati da coreografi e ballerini come Gabriel Ledda, fra gli otto migliori ballerini hip hop al mondo. Le scenografie che andranno a costruire e ricostruire le città sono curate da Enzo Gagliardi e dal suo team. La regia è di Fernando Muraca.

Interverranno gli artisti Marco Voleri, tenore e promotore di Sintomi di felicità, la cantante Cli, la band dei Medison. L'evento si concluderà con un concerto dei Reale.

Il Genfest è una grande festa per i giovani nata negli anni ’70 da un’idea di Chiara Lubich per diffondere un forte messaggio di fraternità. Quest’anno l’edizione internazionale si svolgerà dal 7 al 9 luglio a Manila.